Monday, March 14, 2011

Risotto con fagioli e verza

Il risotto è un primo piatto tipico della cucina italiana, molto diffuso in tutto il paese anche se più consumato al nord. Parrebbe però che i primi italiani a consumare riso siano stati i napoletani. Non che l'abbiano scoperto loro, il riso fu portato a Napoli dagli Aragonesi (Spagnoli) nel XIV secolo. I napoletani iniziarono a consumarlo come piatto unico, anche se, non fu mai tanto unico quanto la pasta. Poi il riso emigrò al Nord, dove era già conosciuto come farmaco e come ingrediente per fare dolci, e fu molto apprezzato. Questo fu favorito anche dal fatto che al nord vi era abbondanza d'acqua, indispensabile per la buona crescita del riso. Fu così che il riso, e l'arte del fare il risotto, si affermò nel nord Italia, prevalentemente nelle regioni della Lombardia, Veneto e Piemonte.
In conclusione, anche se i napoletani non hanno l'abitudine di mangiare il riso, tantomeno di preparare risotti, e considerando che il riso è l'alimento base per preparare un buon risotto, potremmo asserire che i napoletani abbiano contribuito all'invenzione del risotto.
D'altro canto, però, la prerogativa del risotto è che tutti gli ingredienti debbano essere cotti assieme al riso (la cosidetta cottura a risotto), per cui non si possono, ne si devono, definire risotti tutti quei piatti di riso in cui il condimento viene aggiunto, come per la pasta, a cottura ultimata.
In Italia ci sono svariate versioni di risotto e quella che vi propongo oggi è quella con fagioli e verza.


Ingredienti per 4 persone:

360 gr di riso
160 gr di salsiccia
160 gr di fagioli borlotti in scatola
una cipolla
9 grosse foglie di verza
uno spicchio d'aglio
mezzo bicchiere di vino bianco
700 ml di acqua (o brodo)
20 gr di burro
4 cucchiai di grana (o parmigiano) grattugiato
3 cucchiai di olio di oliva
sale q.b.
pepe
Lavate le foglie di verza, tagliatene 5 a listarelle e tenete da parte le altre. Sciacquate i fagioli sotto l'acqua corrente, fateli insaporire con l'olio e lo spicchio d'aglio sbucciato (foto 1) e teneteli da parte. Portate ad ebollizione 700 ml di acqua e salatela.(Io per avere un risotto più leggero uso l'acqua salata, se volete preparare il risotto secondo tradizione potete usare il brodo di carne o anche quello di dado).
Tritate la cipolla e fatela appassire con 2 cucchiai di olio (foto 2), aggiungete la salsiccia privata della pelle e spezzettata, e fate rosolare (foto 3). Aggiungete il riso e lasciatelo tostare per un paio di minuti. Bagnate con il vino bianco e fate evaporare a fiamma viva mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Bagnate con due mestoli di acqua bollente, abbasate la fiamma ed aggiungete le foglie di verza tagliate a listarelle (foto 4). Proseguite la cottura mescolando e versando altra acqua man mano che il riso assorbe quella precedente (foto 5). A metà cottura aggiungete i fagioli, dopo aver eliminato lo spicchio d'aglio (foto 6).
Togliete il risotto dal fuoco, aggiungete il burro, il grana grattugiato e mescolate per amalgamarlo bene. Lasciate riposare per qualche minuto, cospargetelo con il pepe e servitelo sulle rimanenti foglie di verza.
Buon appetito!

No comments:

Post a Comment