Wednesday, April 27, 2011

Tortano (o Casatiello) di Pasquetta

Anche se le feste pasquali sono ormai passate, voglio comunque proporvi il Tortano (o Casatiello) che ho preparato con mia sorella per la pasquetta. Il lunedì dell'Angelo (detto anche lunedì di Pasqua oppure Pasquetta), prende il nome dal fatto che in questo giorno si ricorda l'incontro dell'angelo con le donne giunte al sepolcro. Il lunedì dell'Angelo, in Italia, è un giorno di festa che generalmente si trascorre insieme con parenti o amici con una tradizionale gita o scampagnata, pic-nic sull'erba e attività all'aperto. Una interpretazione di questa tradizione potrebbe essere che si voglia ricordare i discepoli diretti ad Emmaus. In questo giorno, secondo la tradizione napoletana, viene consumato, tra le altre cose, il Tortano (o Casatiello) che è un tipico rustico della cucina napoletana preparato nel periodo di Pasqua. Nella tradizione culinaria napoletana, il tortano appartiene alla famiglia delle torte pasquali salate, assieme al casatiello. (la torta pasquale dolce più famosa è certamente la pastiera).
La ricetta del tortano è uguale a quella del casatiello, con la sola differenza che, nel tortano le uova sode vengono messe all'interno già sbucciate (a spicchi o a metà), mentre nel casatiello si mettono intere sopra l'impasto e fermate da striscioline di pasta messe a croce...


Ingredienti:
Farina tipo "oo" kg 1
Acqua 600 ml
Lievito di birra 25 gr
Zucchero 2 cucchiaini
Sugna 250 gr
sale e pepe q.b.
Parmigiano grattugiato 100 gr
Provolone piccante 200 gr
Salame 250 gr
Prosciutto cotto 150 gr
Prosciutto crudo 100 gr
Pecorino romano a cubetti piccoli 100 gr
Uova sode 4 o 5
Ciccioli (facoltativi)


Mettete la farina a fontana su di una spianatoia, sciogliete il lievito ed i due cucchiaini di zucchero con un po d'acqua tiepida. Mettete al centro della farina la sugna, l'acqua con il lievito, il pepe ed iniziate ad impastare, aggiungete poi altra acqua tiepida nella quale avrete sciolto il sale, il parmigiano grattugiato, il pecorino romano a pezzettini piccolissimi (foto 1) e continuate ad impastare il tutto fino a ottenere una pasta morbida che lavorerete con forza per una decina di minuti battendola sul tavolo.
Lasciatela lievitare in una terrina (foto 2) coperta, in luogo tiepido, per un paio d'ore o fin quando la pasta avrà raddoppiato di volume.
Nel frattempo tagliate tutti i formaggi e i salumi a dadini, e preparate le uova sode (foto 3).
Quando la pasta sarà cresciuta, amalgamatevi lentamente tutti gli altri ingredienti, ad eccezione delle uova, e continuate ad impastare per altri 5 minuti (foto 4). Imburrate ed infarinate uno stampo largo con buco centrale e disponetevi la pasta dandole la forma di una ciambella, fate un taglietto, allargatelo con le dita (foto 5) ed inseritevi le uova tagliate a metà (foto 6 -7) (o a spicchietti). Rimettetelo a lievitare in luogo tiepido (foto 8-9), oppure nel forno spento per un paio d'ore.
Infine infornate in forno a 160°C per i primi 10 minuti, poi alzate a 180°C per un'ora circa. Sformatelo quando sarà freddo.
Buon appetito!

No comments:

Post a Comment