Saturday, May 21, 2011

Piadina Romagnola

La piadina Romagnola è conosciuta ed apprezzata in tutta Italia e anche nel resto del mondo. Ha origini antichissime, veniva preparata fin dai tempi dei romani, ma all’epoca la si trovava unicamente sulle tavole delle famiglie contadine al posto del pane.
Solo negli anni venti vi fu l’aggiunta nell’impasto dello strutto e del bicarbonato e si ottenne così la piadina che conosciamo oggi, che si è inserita nella cucina tradizionale romagnola fra i prodotti gastronomici tipici e che conquista tutti i turisti, e non, della Romagna. Si può mangiare calda oppure fredda, è buonissima da sola oppure farcita con il salame, il prosciutto crudo, la salsiccia, i formaggi, le verdure gratinate o con rucola e stracchino. Vi è anche chi la preferisce con una farcitura dolce, e cioè con nutella, miele o marmellata. Io la preferisco con prosciutto crudo e brie, la accompagno volentieri con un ottimo bicchiere di Trebbiano di Romagna.
Nell’attesa che arrivi l’estate, così da poter andare in riviera e poterla gustare nella versione classica o con i vari ripieni, la preparo a casa così:


Ingredienti per 5 piadine:
200 gr di farina “00”
1 cucchiaio di olio evo
125 ml di latte
½ cucchiaino di miele
Un pizzico di sale
7 gr di lievito istantaneo
Pepe a piacere

Per farcire
Prosciutto crudo 200 gr
Stracchino o brie 200 gr
Rucola 30 gr
In una terrina mescolate la farina con il sale e il lievito istantaneo, formate una fontana e mettete al centro l’olio, il pepe, se lo gradite (foto 1) e, gradualmente, il latte, in cui avrete sciolto il miele, amalgamando il tutto con l’aiuto di una forchetta (foto 2). Una volta incorporato tutto il latte lavorate l’impasto con le mani fino ad ottenere una palla ben amalgamata, dividetelo in 5 palline uguali (foto 3)e lasciatele riposare per circa un quarto d’ora.
Con un matterello stendete ogni pallina in un disco sottile del diametro di 26 cm circa (foto 4). Fate riscaldare una padella antiaderente dello stesso diametro e cuocetevi le piadine:
fate cuocere a fuoco medio un lato per un minuto, poi giratela, farcitela nella padella con prosciutto crudo, stracchino (o brie) e rucola (foto 5), piegatela su se stessa, lasciatela per altri 30 secondi.
Buon appetito!

2 comments:

  1. Semplicemente deliziosa! Un abbraccio

    ReplyDelete
  2. Grazie, gentilissima come sempre!

    ReplyDelete